Posted by clara on Mag - 16 - 2012 under Bovino, Carne
Ingredients

Almeno 600 g di fettine di vitellone o di manzo
1 bottiglia di passata rustica di pomodoro
2 spicchi d’aglio tagliati a metà
Origano secco
Olio e.v.o.
Sale qb

Cuisine: Cooking time: 60 mins Serving: 4 people

 

Slices of meat with tomato sauce and oregano.  Un ottimo secondo, classico della cucina italiana, dedicato a chi ama fare la “scarpetta” o “pucciare” il pane nel delizioso sugo che ne vien fuori. Come spesso accade un piatto può variare da regione a regione e persino da famiglia a famiglia; c’è chi aggiunge capperi, chi olive, chi entrambi, chi considera l’origano un “optional”. Quella che vi proponiamo è la vera pizzaiola, nata per essere insaporita solo dall’aglio e dall’origano, messo in abbondanza ma senza esagerare. E vi leccherete il baffi. A volte infatti la validità di una pietanza sta nella semplicità…

 

Esecuzione:

prima di tutto intacchiamo i bordi delle fettine per non farle arricciare. Poi in una padella capace di contenere tutte le fettine versiamo l’olio, e in questo, una volta caldo, facciamo dorare l’aglio e solo scottare da entrambi i lati le fettine. Togliamo le fettine e lasciamole al caldo vicino al fornello.

Versiamo nella padella con l’olio, l’aglio e il liquido che avrà rilasciato la carne, la passata rustica di pomodoro (possiamo usare anche dei pelati schiacciati con la forchetta). Saliamo e aggiungiamo l’origano secco. Se ci pace possiamo anche aggiungere un po’ di peperoncino, ma noi in questo caso preferiamo di no.  Aggiungiamo anche mezzo bicchiere d’acqua e cuociamo a fuoco vivace per una decina di minuti.

Trascorsi i quali aggiungiamo ancora acqua e, spostando il sugo in modo che vi ricada sopra, rimettiamo in padella le fettine, versiamo anche i liquidi che avranno espulso nel frattempo. Continuiamo a cuocere aggiungendo via via dell’acqua per circa 50 minuti, o finché la carne non sarà tenera ed il pomodoro non avrà assunto un bel colore brunito.

Togliamo l’aglio, impiattiamo, versiamo sulla carne un po’ di sugo,  ancora una spolveratine di origano e Buon appetito! E il pane è d’obbligo…

 

 

Cosa beviamo:  stavolta andiamo nelle cantine di Pordenone e Udine, e beviamo un Refosco dal peduncolo rosso

 

Note:

Carne, quale taglio: indubbiamente il taglio che più si presta è quella che nel Lazio chiamano sora (con la vena callosa al centro). Questo è un modo per rendere morbido questo taglio di carne saporito e non costosissimo, essendo parte della spalla dell’animale. La sora in altre regioni è anche conosciuta come arrosto della vena, sottopaletta, Brione, cappello del prete, muscolo di spalla o sorra. Se non lo trovate, come accaduto a me, potete tranquillamente usare la rosa (chiamata così sempre nel Lazio), altrimenti nota come fesa di coscia, fesa di mezzo, fesa francese, fasciatura o punta d’anca.

Solitamente raccomando di preferire  sempre le erbe aromatiche fresche al posto di quelle secche. Non è questo il caso. L’origano è infatti un’eccezione a tale regola, e se fresco ha un aroma leggero e delicato, solo seccando esprime tutta la sua intensa fragranza mediterranea.

Volutamente non abbiamo aggiunto vino.

 

Curiosità…

lo sapevate che l’origano ha proprietà antiossidanti 46 volte superiori a quelle di una mela, di per sé già considerata tra i migliori alimenti in quanto a questa proprietà?  E’ anche antalgico, antisettico, analgesico, espettorante, antispasmodico, tonico e stomachico. I suoi infusi sono utili contro tosse,  disturbi digestivi, emicranie, e svolgendo una funzione anti-infiammatoria anche per i dolori di natura reumatica.

 

Testi e foto (ove non specificato), copyright e proprietà intellettuale di Cuciniamoinsieme.it. Ne sono vietati l’uso e/o la riproduzione anche solo parziale senza previa autorizzazione. 

Cliccare, e poi cliccare ancora sulle foto in basso  per ingrandirle…

 

 

 

 

 

Meal: Food type:

Leave a Reply


Ricette Recenti

Mediterranea. Agretti appetitosi in...

Pubblicata il Apr - 5 - 2017

0 Comment

Semplice. Pasta con zucchine...

Pubblicata il Apr - 2 - 2017

0 Comment

Frittatona ai topinambur (carciofi...

Pubblicata il Feb - 27 - 2017

0 Comment

“La patatosa”: base con...

Pubblicata il Feb - 25 - 2017

0 Comment

Articoli recenti

Le tecniche. Zucchine spinose...

Pubblicato il Mar - 12 - 2017

0 Comment

Le tecniche. Stinco di...

Pubblicato il Nov - 20 - 2016

0 Comment

Le tecniche: pectina di...

Pubblicato il Set - 18 - 2016

0 Comment

Le tecniche. Salse: “Verde”...

Pubblicato il Mar - 20 - 2016

0 Comment