Posted by clara on Lug - 14 - 2012 under Liquori, rosolii & Co.
Ingredients

1 chilo di fragole mature ma sode
1 litro di alcool a 95°
1 litro di acqua
Zucchero 700-800 g

Occorrente:
1 barattolo in vetro a chiusura ermetica
Colino a maglie strettissime o garza o lino
Bottiglie da liquore
1 pentola per fare lo sciroppo
Imbuto

Per sfruttare ancora le fregole:
1-2 litri di vino bianco dolce o amabile
Eventualmente zucchero a piacere

Cuisine: Cooking time: Sciroppo 10 mins Serving: A piacere people

 

Strawberry liqueur. Considerato che questo profumatissimo frutto, una volta solo primaverile, lo troviamo abbondantemente in commercio solitamente  fino ad agosto grazie alle scaglionature della produzione offerte dalle diverse qualità coltivate in Italia, possiamo preparare questo periodo il nostro liquore alle fragole, che sarà pronto dopo due-tre mesi di maturazione,  perfetto per servirlo o regalarlo durante le feste di Natale. Sentirete: un bicchierino di questo liquido color rubino sprigionerà tutta l’intensità di un frutto sensuale, nato pare dalle lacrime versate da Venere, disperata per la morte dell’amato Dio Adone.

 

Esecuzione:

l’esecuzione della ricetta si articola in due tempi. Vediamo come: acquistiamo delle fragole mature ma sode ed integre; più saranno mature e più daranno aroma e colore al liquore.  Sciacquiamole velocemente in acqua corrente fresca, senza lasciarvele in ammollo, e quindi togliamo loro il picciolo facendo attenzione a che sotto la parte verde non siano rimaste impurità. Facciamole scolare.

Prendiamo il barattolo a chiusura ermetica ben pulito e asciutto, e tagliamo direttamente in questo le fragole a pezzettoni, a metà o in quarti a seconda delle dimensioni dei frutti. Versiamo anche l’alcool che, vedrete, le ricoprirà tutte. Chiudiamo ermeticamente e lasciamo in luogo buio e fresco per 3 settimane, agitando ogni giorno. Noi avendo un luogo fresco ma non buio abbiamo  infilato il vaso in un sacco nero in plastica.

Lo sciroppo. Trascorse le 3  settimane misuriamo un litro di acqua e mettiamola in pentola; poniamo sulla fiamma e al primo bollore aggiungiamo lo zucchero. Spegniamo la fiamma e mescoliamo con un cucchiaio di legno appositamente dedicato alle preparazioni dolci, finché lo zucchero non sarà sciolto del tutto: lo sciroppo è pronto; lasciamolo raffreddare.

Filtriamo. Intanto prendiamo una ciotola capace di contenere tutti i liquidi. Foderiamo con un telo a trama fine o con una garza il colino e cominciamo a filtrare nella ciotola l’alcool contenuto nel barattolo. Alla fine lasciamovi cadere anche le fragole e lasciamo che colino anche loro l’alcool, senza toccarle né premerle. Rimettiamo le fragole nel barattolo a chiusura ermetica.

Imbottigliamo. Adesso uniamo lo sciroppo di zucchero all’alcool e mescoliamo la mistura, con la cura di un alchimista. Ora possiamo riempire le nostre  bottiglie più belle, magari antiche acquistate in qualche mercatino.  Con le dosi indicate otterremo più di due litri di liquore, che possiamo anche distribuirlo in più bottigliette per farne dei piccoli regali sicuramente graditi. Ovviamente vanno tappate bene, facendo  trascorrere sempre in luogo buio, fresco e asciutto il tempo di maturazione, che come già indicato è minimo di due-tre mesi.

 

Cosa fare delle fragole rimaste:

che vi abbiamo fatto rimettere nel barattolo a chiusura ermetica. La loro polpa è ancora integra e soda, e pregna di alcool profumato alla fragola. Perché buttarle? Aggiungete al barattolo con le fragole uno o due litri di buon vino bianco amabile possibilmente fruttato (noi abbiamo usato un Frascati Cannellino Doc dall’aroma avvolgente, dolce e leggermente mielato). Non abbiamo messo altro, ma voi potete aggiungere uno o più cucchiai di zucchero secondo i vostri gusti. Richiudiamo quindi il barattolo e rimettiamolo  nel solito luogo buio girando ogni giorno per almeno una settimana.

Una volta filtrato ne otterremo un vino leggermente liquoroso e dolce aromatizzato alla fragola, che potremo servire freddo con l’aggiunta di acqua e ghiaccio come bevanda leggermente alcoolica. Ora possiamo buttare le fragole ormai sfruttate al massimo.

 

Note:

l’alcool per liquori ha raggiunto cifre vicine se non superiori ai 15  Euro al litro. Acquistandolo nei discount o triscount avrete un prodotto ottimo a prezzi decisamente più accessibili.

Generalmente noi usiamo 700 g di zucchero per litro alcool-chilo fragole. Ma secondo i vostri gusti potete aumentare la dose di zucchero a piacimento, ma non oltre il chilo perché il liquore è già dolcissimo così.

Prima di tappare o regalare potete inserire nelle bottiglie qualche fragolina di bosco che renderà più evidente di che tipo di liquore si tratta. E non dimenticate di etichettare ogni bottiglia con la data di produzione.

 

Per il piacere di saperlo… le fragole

Dotate di un buon contenuto calorico a causa dell’elevato tenore zuccherino, le fragole rappresentano un’ eccellente fonte di vitamina C e di flavonoidi.  Della famiglia dei flavonoidi fanno parte gli antociani, i quali sembrerebbero essere responsabili delle potenziali caratteristiche anti-infiammatorie di questi frutti. (Tratto da Wikipedia)

 

Massime, citazioni, detti, proverbi e aforismi…

“Lunga, panciuta o rossa, non c’è fragola che non ingrossa…”. (Antico proverbio popolare)

Un detto probabilmente riconducibile alla rusticità delle piante delle fragole. Specie quelle selvatiche sono molto resistenti e tappezzanti,  quando in natura trovano il loro habitat ideale. E forse per similitudine i suoi frutti stanno ad indicare qualcosa di certo, di indubbio anche in situazioni ostiche…

 

Testi e foto (ove non specificato), copyright e proprietà intellettuale di Cuciniamoinsieme.it. Ne sono vietati l’uso e/o la riproduzione anche solo parziale senza previa autorizzazione. 

Cliccare, e poi cliccare ancora sulle foto in basso  per ingrandirle…

 

 

 

Meal: Food type:

4 Responses so far.

  1. maddalena ha detto:

    che delizia !! deve essere,!!!
    non lo conosco proprio, ci proverò senz’altro
    sarà sicuramente ottimo e molto particolare
    ci tengo inoltre a dirti che sono incantata dalle tue notizie così ben particolareggiate
    molti complimentiè ed è per questo che freferisco il tuo sito ciao buon lavoro !

    • clara ha detto:

      ma che bei complimenti maddy, non sai il piacere che mi fanno. e sapere che mi segui con tanta assiduità mi sprona a fare sempre meglio. In effetti questo è un liquore molto profumato, e come vedi la ricetta è di facile esecuzione. Vedrai che ne vale la pena… 🙂

    • clara ha detto:

      Grazie Maddy, sei carissima ed incoraggiante come sempre: una delle maggiori sostenitrici del mio impegno su Ciconiamoinsieme.it 🙂

  2. Evette Oilvares ha detto:

    I simply want to say I am just new to blogging and site-building and actually loved you’re web page. More than likely I’m going to bookmark your blog . You amazingly come with amazing article content. With thanks for revealing your web-site.

Leave a Reply


Ricette Recenti

Mediterranea. Agretti appetitosi in...

Pubblicata il Apr - 5 - 2017

0 Comment

Semplice. Pasta con zucchine...

Pubblicata il Apr - 2 - 2017

0 Comment

Frittatona ai topinambur (carciofi...

Pubblicata il Feb - 27 - 2017

0 Comment

“La patatosa”: base con...

Pubblicata il Feb - 25 - 2017

0 Comment

Articoli recenti

Le tecniche. Zucchine spinose...

Pubblicato il Mar - 12 - 2017

0 Comment

Le tecniche. Stinco di...

Pubblicato il Nov - 20 - 2016

0 Comment

Le tecniche: pectina di...

Pubblicato il Set - 18 - 2016

0 Comment

Le tecniche. Salse: “Verde”...

Pubblicato il Mar - 20 - 2016

0 Comment