Posted by clara on Apr - 16 - 2012 under Antipasti&Stuzzichini, Fritti, Verdure
Ingredients

1 patata medio-grande a persona
1 litro di olio di oliva, o di girasole, o di mais o per frittura
Sale fino iodato

Necessario:
Pentola dal fondo non spesso e dai bordi alti
Ragno (o schiumarola a trama molto larga)
Sacchetto di carta paglia
Carta assorbente da cucina
Pelapatate


Cuisine: Cooking time: 20-30 min per 2 patate mins Serving: A piacere people

 

Crispy chips.  A chi non piacciono le patatine fritte? Tipo quelle che si comprano nelle buste già pronte ovunque? Ma come farle in casa? Con pochi soldi e un piccolo accorgimento che vi sveliamo sarà più facile di quanto non crediate.

 

Esecuzione:

Pelate, lavate e asciugate le patate. Se non avete una mandolina che affetti molto sottilmente, con lo stesso pelapatate lavato ed asciugato affettatele sottilmente facendole cadere in un capace recipiente pieno d’acqua fredda. Quanto la superficie della patata supera la larghezze della lama del pelapatate, fate fare mezzo giro alla patata e riprendete a tagliare: proseguite fino all’esaurimento del tubero.

Ora dovete togliere la fecola che contengono, che è quella che le fa attaccare in fase di frittura. Lo vedete anche dall’acqua dove sono immerse, che se mescolate le fettine diventerà lattiginosa. Quindi togliete la prima acqua, riempite di nuovo di acqua fresca e sciacquate le fettine di patata mescolandole. Ripetete l’operazione fino a quando nonostante le giriate l’acqua non rimarrà limpida.

Adesso potete friggerle: ma non le togliete dall’acqua. Avvicinate la ciotola in cui sono contenute alla fiamma dove avete messo a scaldare abbondante olio. Quando è giunto a temperatura (fate la prova con una chips) tuffatevi velocemente le fettine una ad una. Non vi preoccupate se sono bagnate: abbiate l’accorgimento di usare una pentola dai bordi alti e l’olio non schizzerà né su di voi né sulla macchina del gas.

Fatele dorare a fuoco medio ed ogni tanto “Pizzicatele” con una forchetta per girarle e separarle se tendono ad attaccarsi l’una all’altra. Quando sono ben dorate estraetele dall’olio e mettetele a scolare in un sacchetto di carta paglia (tipo quello in cui ad esempio vi viene venduto il pane). Lasciate aperto il sacchetto e procedete al secondo turno di frittura, via via così fino ad esaurimento delle patate.

Prima di mettervi a scolare altre patatine, togliete dal sacchetto quelle fritte precedentemente, che mettere ancora a scolare dall’olio in una capace insalatiera che avrete foderato di carta assorbente per fritti. Questa seconda scolatura dall’olio vi garantirà una frittura asciutta e leggera.  Salate solo al momento di servire.

 

Cosa beviamo:  birra tipo Lager

 

Note:

nonostante io possegga una friggitrice elettrica, spessissimo trovo molto più comoda la mia eterna pentola per fritti, che uso esclusivamente per questo. Pagata pochissimo, è di quelle dal fondo leggero, in acciaio, e dalle pareti molto alte: con questa friggo quanto voglio senza usare grandi quantità di olio, e soprattutto non sporco e non schizzo…

Una volta affettate e liberate della fecola, potete tranquillamente lasciare le patate immerse nell’acqua fino al giorno dopo:  potrete dunque prepararle con largo anticipo e friggerle anche dopo 24 ore.

 

Quale olio…

Per queste buonissime patatine per le quali tutti vanno matti, specie i bambini, val la pena di “sacrificare” del buon olio extravergine d’oliva…: avremo un fritto leggero, digeribile e con quel qualcosa in più che solo l’evo sa dare.

 

L’idea in più…

Prima di iniziare a friggere le patate, potete anche profumare l’olio friggendovi un rametto di rosmarino che poi toglierete, usandolo per guarnire…

 

Testi e foto (ove non specificato), copyright e proprietà intellettuale di Cuciniamoinsieme.it. Ne sono vietati l’uso e/o la riproduzione anche solo parziale senza previa autorizzazione. 

Cliccare, e poi cliccare ancora sulle foto in basso  per ingrandirle…

 

 

 

 

 

Meal: Food type:

One Response so far.

  1. Issac Maez ha detto:

    I simply want to tell you that I am beginner to weblog and definitely loved this blog. Most likely I’m want to bookmark your site . You amazingly come with fantastic posts. Regards for sharing your web-site.

Leave a Reply


Ricette Recenti

Vintage: avocado al cucchiaio

Pubblicata il Ago - 6 - 2017

0 Comment

Facile: Polpette al sugo...

Pubblicata il Ago - 5 - 2017

0 Comment

Antica: grattaculi coi fagioli

Pubblicata il Lug - 29 - 2017

0 Comment

Tagliolini soba (Giappone) al...

Pubblicata il Lug - 23 - 2017

0 Comment

Articoli recenti

Le tecniche. Zucchine spinose...

Pubblicato il Mar - 12 - 2017

0 Comment

Le tecniche. Stinco di...

Pubblicato il Nov - 20 - 2016

0 Comment

Le tecniche: pectina di...

Pubblicato il Set - 18 - 2016

0 Comment

Le tecniche. Salse: “Verde”...

Pubblicato il Mar - 20 - 2016

0 Comment