Posted by clara on Apr - 25 - 2012 under Pasta
Ingredients

Versione light:
1 barattolo di pelati grande (800 g)
1 cipolla piccola o 1 cipollotto
olio e.v.o.
parmigiano o grana grattugiato
Pasta secondo la vostra dieta


Versione normale:
1 barattolo di pomodori pelati grande abbondante basilico
1 cipolla piccola o 1 cipollotto
olio e.v.o. e due noci di burro
parmigiano o grana grattugiato
400 g di pasta


Cuisine: Cooking time: 15 mins Serving: 4 people

 

Per chi è a dieta: se vi è consentito mangiare la pasta, questo è il sugo che fa per voi. Per chi non è a dieta e ama i sapori non troppo elaborati: fa anche al caso vostro. Un sugo  che trova il massimo della sua espressione in estate, quando si potrà godere dei pomodori freschi e del basilico. Facciamolo insieme.

 

Esecuzione versione light:

mettete in un pentolino a crudo i pelati precedentemente ben schiacciati con la forchetta, la cipolla, sale grosso e il basilico spezzettato con le dita. Porre su fuoco e cuocere dal momento del bollore per un quarto d’ora più o meno.

Versate sulla pasta cotta al dente scartando la cipolla, aggiungete altro basilico fresco, un cucchiaino o 1 cucchiaio di olio (secondo quel che vi è consentito), e un cucchiaino o un cucchiaio di grana o parmigiano grattugiato.

 

Esecuzione versione normale:

sempre in un pentolino versate poco olio, due noci di burro e fatevi imbiondire la cipolla. Aggiungete i pelati precedentemente schiacciati con la forchetta, salate con sale grosso, aggiungete il basilico. Cuocete per un quarto d’ora a fuoco medio-alto.

versate sulla pasta scartando la cipolla, aggiungete una generosa manciata di parmigiano o di grana,  ed altro basilico spezzettato a mano. E porterete in tavola i profumi dell’estate.

 

Cosa beviamo: Falanghina o Grillo di Sicilia

 

Note:

al posto dei pelati usate l’equivalente in pomodori freschi, rossi e ben maturi, che taglierete a pezzi e passerete nel passaverdure. Essendo questi più acquosi, i tempi di cottura si allungheranno però.

Provate l’ottima variante con la mozzarella al posto del formaggio grattugiato. Cuocete il sugo in una padella, tuffatevi la pasta ben al dente, aggiungete  il basilico e della mozzarella tritata e scolata del suo latte. Mantecate facendo sciogliere la mozzarella e servite subito.

Sovente quando faccio questo sugo, specie in primavera-estate, uso il getto delle cipolle che spesso ci germogliano in casa. Oppure la parte verde di un cipollotto fresco che utilizzerò per altro.

 

Curiosità:

lo sapevate che il basilico è originario dell’India? E’ utilizzato largamente nella cucina italiana, ma anche in quelle di Laos, Cambogia Taiwan, Vietnam,  e Thailandia, tanto per guardare ad altre latitudini,  per via del marcato profumo delle sue foglie, che a seconda della varietà può essere più o meno dolce o pungente.

Come pianta medicinale nella medicina popolare le sue foglie vengono utilizzate per preparare infusi ad azione sedativa, antispastica delle vie digerenti, stomachica e diuretica, antimicrobica e antinfiammatoria. Ma anche contro le indigestioni  e come vermifugo.

Come collutorio   è indicato contro le infiammazioni del cavo orale. L’olio è utilizzato per massaggiare le parti del corpo dolenti o colpite da reumatismi.

 

 

Meal: Food type:

2 Responses so far.

  1. Ursula Katzner ha detto:

    I just want to say I am just beginner to blogging and honestly liked you’re blog. Very likely I’m going to bookmark your blog post . You absolutely have fantastic posts. Appreciate it for sharing with us your webpage.

Leave a Reply


Ricette Recenti

Mediterranea. Agretti appetitosi in...

Pubblicata il Apr - 5 - 2017

0 Comment

Semplice. Pasta con zucchine...

Pubblicata il Apr - 2 - 2017

0 Comment

Frittatona ai topinambur (carciofi...

Pubblicata il Feb - 27 - 2017

0 Comment

“La patatosa”: base con...

Pubblicata il Feb - 25 - 2017

0 Comment

Articoli recenti

Le tecniche. Zucchine spinose...

Pubblicato il Mar - 12 - 2017

0 Comment

Le tecniche. Stinco di...

Pubblicato il Nov - 20 - 2016

0 Comment

Le tecniche: pectina di...

Pubblicato il Set - 18 - 2016

0 Comment

Le tecniche. Salse: “Verde”...

Pubblicato il Mar - 20 - 2016

0 Comment