Light: carpaccio di zucca

Italian light recipes: pumpkin carpaccio

Una ricettina facile, deliziosa e "croccantosa" che diventa antipasto, contorno o stuzzichino di stagione. E si prepara in uno schiocco di dita...

Porzioni: 4

Ingredienti: zucca da mondare, 350-400 g o il necessario; olive nere, al forno, o baresane a piacere; sale quanto basta; pepe qb; olio extravergine di oliva, meglio se nuovo, qb; aceto bianco (vino o mele o/e balsamico) qb; secondo gusti: aglio; peperoncino; prezzemolo o cumino

Fase 1

Mondiamo la fetta di zucca cruda eliminando come fosse un melone, la buccia ed eventuali filamenti e semi.

Grattiamo l'interno per eliminare semi e filamenti

Fase 2

Affettiamola sottilmente, e disponiamo con grazia le fettine di carpaccio sul piatto.

Sfruttando la naturale forma della zucca avremo delle fettine a coda di rondine

Fase 3

Spolverizziamo di sale e pepe nero macinato al momento (oppure mariniamo come spiegato nelle note). Disponiamo al centro del piatto, o a pezzi qua e là, le olive nere (baresane, o al forno) che avremo denocciolato. A piacere possiamo anche aggiungere qualche fettina di aglio, o sostituire il pepe con del peperoncino in polvere.

Al centro, o qua e là, le olive nere, meglio se baresane o al forno

Fase 4

Su tutto un giro di olio extravergine di oliva, meglio se di quello nuovo. Aggiungiamo a piacere un po' di aceto di vino bianco, di mele; perfetto il balsamico.

Due i modi di condirlo: sale, pepe, aglio, aceto o balsamico...

Note

Potete anche marinare un'oretta prima di servire: in questo caso è preferibile miscelare emulsionando con una forchetta in una ciotola olio, sale, pepe o peperoncino, fettine di aglio che poi toglierete, aceto e aceto balsamico secondo gusti. Con questa salsina irrorate il carpaccio. Lasciate riposare, e prima di servire aggiungete olive ed eventuale prezzemolo o altro.

Se vi avanza la zucca: usatela per un risotto, una zuppa, una pasta o un minestrone, friggetela, o cuocetela in padella con aglio olio e peperoncino con l'aggiunta di aqua.

L'idea in più

Fermo restando che potete condire il vostro carpaccio come più vi piace, per dare colore potete anche spolverizzare di prezzemolo fresco tritato fine, o di semi di cumino che ben si sposano con la zucca e con le olive baresane.

Curiosità: la zucca

Con il termine zucca vengono identificati i frutti di diverse piante appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, in particolare alcune specie del genere Cucurbita (Cucurbita maxima, Cucurbita pepo e Cucurbita moschata) ma anche specie appartenenti ad altri generi come ad esempio la Lagenaria vulgaris o zucca ornamentale. Il periodo di raccolta in Italia va da settembre a tutto novembre.

La zucca è comunemente usata nella cucina di diverse culture: oltre alla polpa di zucca, se ne mangiano anche i semi, opportunamente salati. E' un ortaggio che si presta a mille ricette: si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella. Particolarmente famosi sono i tortelli alla mantovana, ripieni appunto dell'omonima varietà di zucca. Dai semi si ottiene un olio rossiccio usato in cosmesi e nella cucina tradizionale. Anche della zucca si possono usare i fiori, solamente quelli maschili, quelli cioè con il peduncolo sottile, che dopo l'impollinazione sono destinati ad appassire, da friggere dopo averli preparati, come quelli delle zucchine (vedasi ad esempio i "Fiori di zucca alla romana" di Cuciniamoinsieme.it).

Le specie più usate in cucina in Italia sono tra le altre la Cucurbita maxima, la Zucca Marina di Chioggia, ed il genere Cucurbita moschata, come la Zucca di Napoli. (tratto da Wikipedia)

Massime, citazioni, detti, proverbi e aforismi

"Chi magna suche in abondanza, non avarà dolor de panza..." (vecchio proverbio popolare veneto)

# Galleria fotografica

Un bel pezzo di zucca Grattiamo l'interno per eliminare semi e filamenti Tagliamone una fetta di circa 350-400 g, o il necessario Eliminiamo la buccia con cura... Sfruttando la naturale forma della zucca avremo delle fettine a coda di rondine Affettiamola sottilmente con una mandolina Disponiamo le fettine nel piatto Al centro, o qua e là, le olive nere, meglio se baresane o al forno Due i modi di condirlo: sale, pepe, aglio, aceto o balsamico... O irrorando con una marinata fatta miscelando gli stessi ingredienti, e lasciando riposare un'oretta