Light: Torta Filomena (profumata al limone)

Italian recipes. Light: Filomena's cake (al lemon)

La torta della mia grande famiglia. Senza pretese, leggera e non troppo zuccherata, è ottima così per merenda o prima colazione. In ogni casa però diventa base di partenza per mille declinazioni, che la rendono all'occorrenza torta di compleanno, o a seconda delle stagioni e dei gusti, aromatizzata alle mandorle, al limone, all'arancio o al mandarino. La si può farcire di crema, confettura, crema di burro o di nocciole. La si può gustare così, in "purezza" nella sua semplicità, o ricoprirla di panna, ganache al cioccolato, di pasta di zucchero o spolverizzarla di zucchero a velo o di cacao. Oppure la si può servire su un letto di marmellata diluita a caldo, o di gelatina di frutta, come abbiamo fatto noi. Ma resta sempre lei: l'eclettica, vecchia, discreta e dolce Filomena...

Tempo di cottura: 30-40 a 180°

Porzioni: 6-10

Ingredienti base: Farina 00, 200 g - Fecola di patate, 100 g - Zucchero semolato, 200 g - Uovo intero, 1 - Latte, 1 bicchiere - Olio di semi girasole o mais, 4 cucchiai - Lievito per dolci vanigliato, 1 bustina - Sale, 1 pizzico - Eventuale: olio e farina quanto basta per ungere e infarinare un eventuale stampo in alluminio

Per profumarla al limone: 1 fialetta di aroma naturale al limone -  La buccia grattugiata di un limone medio-piccolo

Occorrente: se preferite un dolce alto, come il nostro (circa 6 cm) usate uno stampo da 21 cm. Più sarà grande lo stampo più il dolce verrà basso

Fase 1

Prepariamo gli ingredienti affinché siano a temperatura ambiente, e setacciamo nello stesso contenitore farina e fecola insieme al lievito per dolci. In una ciotola che useremo con le fruste elettriche o nella planetaria mettiamo lo zucchero e l'uovo. Aggiungiamo il pizzico di sale e montiamo  fino a rendere l'impasto gonfio e spumoso

Lavoriamo con le fruste, finché l'impasto non sarà schiarito e spumoso

Fase 2

Aggiungiamo il latte, l'olio, la fialetta di aroma di limone nel caso decidiamo di aromatizzarla con questo agrume (ma potremmo scegliere anche arancio, mandarino, oppure rum o mandorle). Uniamo anche la buccia grattugiata del limone. Lavoriamo per amalgamare bene

Cominciamo ad aggiungere prima il latte, quindi l'olio, l'aroma di limone e la buccia grattugiata

Fase 3

Aggiungiamo la miscela di farina, amido e lievito. Lavoriamo con cura fino ad ottenere un impasto ben montato e amalgamato, dall'aspetto vellutato e senza grumi.

Se non disponiamo di uno stampo antiaderente, ungiamo quello che abbiamo con dell'olio (o burro), e infariniamolo bene eliminando poi la farina in eccesso. L'altezza di una torta dipende dal diametro dello stampo. Noi abbiamo voluto una Filomena di circa 6 cm di altezza quindi abbiamo usato uno stampo da 21 cm di diametro. 

Versiamo dunque il nostro impasto nello stampo unto e infarinato. Battiamolo leggermente per eliminare eventuali bolle.

Lavoriamo bene; ungiamo e infariniamo lo stampo, e versiamo l'impasto

Fase 4

Inforniamo la nostra Filomena in forno statico preriscaldato a 180°, e cuociamo per 30-40 minuti, a seconda del forno. In genere i dolci sono quasi cotti quando diffondono il loro profumo: è il momento di fare la prova-stecchino. Ovvero, infiliamo nella parte più alta della torta uno stuzzicadenti: se lo ritrarremo perfettamente asciutto la torta sarà cotta.

Sforniamo e aspettiamo che raffreddi completamente prima di sformarla. Disponiamola sul piatto, e gustiamola come più ci piace, ricordando che in purezza questa torta può esser considerata light e non particolarmente zuccherata. Il che, in regime dietetico, non guasta....

Inforniamo e portiamo a cottura. Sforniamo dopo aver fatto la prova-stecchino. Lasciamo freddare la nostra Filomena prima di sformarla e metterla su un piatto. E' ottima anche così, nella sua semplicità...

Note

- La fecola renderà più soffice la nostra Filomena, ma in mancanza, procedete con lo stesso quantitativo di farina 00, o di maizena 


# Galleria fotografica

Nella ciotola o nella planetaria cominciamo col mettere lo zucchero, l'uovo e il pizzico di sale Lavoriamo con le fruste ...finché l'impasto non sarà bianco e spumoso Cominciamo ad aggiungere prima il latte ...quindi l'olio ...la fiala di aroma naturale di limone ...e infine la buccia grattugiata di un limone non trattato Lavoriamo di nuovo con le fruste a bassa velocità per amalgamare gli ingredienti Aggiungiamo la miscela di farina e fecola, che avremo setacciato insieme alla bustina di lievito per dolci Lavoriamo ancora per incorporare bene le polveri Dovrà risultare un impasto vellutato e senza grumi Ungiamo di olio (o di burro) lo stampo, nel caso non sia antiaderente (il nostro, di cm 21 di diametro per ottenere un dolce alto circa 6 cm) Infariniamo dunque lo stampo anche sulle pareti, ed eliminiamo la farina in eccesso Versiamo l'impasto della torta e battiamo leggermente lo stampo per eliminare eventuali bolle Così... Inforniamo in forno statico già preriscaldato a 180° per 30-40 minuti Sforniamo dopo aver fatto la prova-stecchino Lasciamo freddare la nostra Filomena prima di sformarla e metterla su un piatto. E' ottima anche così, nella sua semplicità... Oppure possiamo gustare la torta Filomena ricoprendola di panna, ganache al cioccolato, di pasta di zucchero o spolverizzarla di zucchero a velo o di cacao Torta Filomena al limone: possiamo anche gustarla su un letto di marmellata diluita, o di gelatina di frutta (in questo caso di mele, come abbiamo fatto noi)