Gelatina di mandarini clementini

Jelly mandarins (Tangerines)

Solo il succo di questi meravigliosi frutti invernali, per la più raffinata delle confetture...

Tempo di preparazione: 4-5 minuti

Ingredienti: succo di mandarini appena spremuto e filtrato, 800 ml; zucchero semolato, 1 kg; pectina industriale o fruttapec (1:1), 1 busta

Fase 1

Spremiamo con uno spremiagrumi il succo dei mandarini. Filtriamolo attraverso un colino a maglie molto fitte. Versiamo il succo in una pentola dal fondo spesso.

Versiamo il succo filtrato in una pentola dal fondo pesante

Fase 2

A freddo, versiamo la busta di pectina in polvere. Mescoliamo bene con una frusta per sciogliere il prodotto. Mettiamo sulla fiamma, portiamo a ebollizione e lasciamo sobbollire per almeno 1 minuto. Continuando a mescolare.

Portiamo a ebollizione e lasciamo sobbollire per 1 minuto...

Fase 3

A questo punto cominciamo ad aggiungere gradatamente lo zucchero, sempre mescolando. Riportiamo ad ebollizione, e sempre girando con la frusta facciamo bollire per almeno 3 minuti a fuoco allegro.

Riportiamo a ebollizione, e sempre girando facciamo bollire per almeno 3 minuti

Fase 4

Togliamo la pentola dal fuoco e mescoliamo ancora per 1 minuto facendo dissolvere l'eventuale schiuma. In caso contrario provvediamo noi a toglierla aiutandoci con un passino a maglie strettissime, come nella foto.

Versiamo la gelatina ancora fluida e bollente nei vasetti di vetro sterilizzati, tappandoli via via ermeticamente e girandoli a testa in giù su un piano non di marmo. Una volta freddati capovolgiamoli, puliamoli da eventuali sbavature, etichettiamo e riponiamo in luogo fresco e buio. Una volta aperto, teniamo il barattolo in frigo. Si conserva per molti mesi.

Delicata e raffinata, questa gelatina fa la sua figura su mini-fette biscottatate nella la prima colazione, o per il té del pomeriggio come perfetto sostituto dei biscottini al burro. Oppure, oltre che sui formaggi e sui bolliti:

Ancora bollente imbarattoliamo, e tappiamo ermeticamente

L'idea in più

Se volete osare, aggiungete qualche goccia di tabasco o di salsa worcester per scioglierla, versate la nostra gelatina di clementine in ciotoline individuali, e tuffateci golosamente delle code di gambero cotte al vapore... Note esotiche da intenditori...

Massime, citazioni, detti, proverbi e aforismi

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella ..." (Anthelme Brillat-Savarin, grande politico e gastronomo francese, 1755-1826)

# Galleria fotografica

Clementine: spremiamone il succo E filtriamolo Ne occorreranno 800 ml o cc Versiamo il succo filtrato in una pentola dal fondo pesante Aggiungiamo a freddo la busta di pectina industriale 1:1 Mescoliamo per sciogliere Portiamo a ebollizione e lasciamo sobbollire per 1 minuto... sempre mescolando Quindi aggiungiamo gradatamente lo zucchero Riportiamo a ebollizione, e sempre girando facciamo bollire per almeno 3 minuti Togliamo dal fuoco e giriamo per 1 minuto Se resta schiuma leviamola con un colino a maglie strettissime Ancora bollente imbarattoliamo, e tappiamo ermeticamente Capovolgiamo a testa all'ingiù, e lasciamo freddare Gelatina di mandarini: buona da sola, buona su formaggi, bolliti, o per tuffarvi le code dei gamberi Gelatina di mandarini clementini: la più raffinata delle confetture....

# Ricette affini