La Torta d'arancia

Italian recipes. Orange cake

Evoca i raggi del caldo sole di Sicilia. Sembra una comune crostata alla frutta ma è molto di più: il cuore è una vellutatissima crema all'arancia profumata al Grand Marnier. Spicchi d'arancia al vivo e gelatina di albicocche fanno il resto. Non un dolce qualunque. E' La Torta d'arancia: effetto sole...

Tempo di preparazione: 45 minuti

Porzioni: 6-8

Ingredienti: pasta frolla 400-450 g (ingredienti/dosi nella ricetta); latte intero, 1/2 litro; zucchero semolato, 160 g; farina 00, 40 g; tuorli d'uovo, 6; vanillina, 1 bustina; liquore Grand Marnier, 4 cucchiai; gelatina di albicocche, circa 100 g; buccia d'arancia per la crema, qualche pezzetto; arance dolci, almeno 4-5 grandi

Fase 1

Stendiamo la pasta frolla e sistemiamola nello stampo per crostate. Bucherelliamo il fondo con una forchetta e decoriamo il bordo come più ci piace. Poniamo sul fondo un disco di carta forno tagliato a misura e versiamoci del riso o dei legumi secchi. Cuociamo in forno preriscaldato per 25 minuti a 180°. Eliminiamo la carta forno e se necessario reinforniamo ancora per qualche minuto. Sformiamo solo una volta freddata.

Poniamo su della carta forno a misura appesantita con riso o legumi secchi. Inforniamo come spiegato nella ricetta

Fase 2

In un recipiente lavoriamo con le fruste i tuorli e lo zucchero, aggiungiamo la farina setacciata con la vanillina ed incorporiamo bene. Versiamo il latte bollente filtrato che nel frattempo avremo portato a bollore con qualche pezzetto di buccia d'arancia (senza il bianco). Mescoliamo con cura.

Aggiungiamolo bollente alla preparazione poco alla volta, filtrandolo, e mescolando...

Fase 3

Versiamo il composto in una casseruola dal fondo spesso. Poniamola sul fuoco, portiamo ad ebollizione mescolando continuamente. Continuiamo a far cuocere lentamente sempre mescolando spesso. Spegniamo quando la crema sarà piuttosto soda. Lasciamo intiepidire quindi versiamo il Grand Marnier e mescoliamo con energia. Lasciamo freddare.

Cuociamo mescolando finché non sarà cotta e ben soda

Fase 4

Versiamo la crema nella base di pasta frolla e stendiamola uniformemente. Peliamo al vivo le arance e la stessa cosa facciamo con gli spicchi. Operazione non troppo complicata se seguirete il nostro procedimento, come spiegato nella sezione Le Tecniche, "Peliamo al vivo arance, fette e spicchi" di Cuciniamoinsieme.it

Sistemiamo gli spicchi a raggiera sulla crema. Versiamo la gelatina di albicocche in un pentolino insieme ad un paio di cucchiai d'acqua e scaldiamo fino a scioglierla completamente mescolando. Con un pennello da cucina spennelliamo la gelatina sulla torta per lucidarla. Decoriamo a piacere. Riserviamole un posto d'onore sulla tavola dei dolci delle feste, perché merita...

Disponiamo a raggiera gli spicchi d'arancia, pelati al vivo come spiegato nella sezione Le tecniche di Cuciniamoinsieme.it

La frolla

La pasta frolla può essere acquistata in sfoglie o in panetti, anche surgelata. Ma può essere fatta in casa facilmente. In questo caso fatela con 300 g di farina 00, 2 uova, 100 g di zucchero, 100 g di burro, la buccia grattugiata di 1 arancia ed un pizzico di bicarbonato.

Ma ricordate sempre che: per non scaldare il burro con le mani va lavorata il meno possibile, giusto il necessario per amalgamare gli ingredienti lasciandola ancora di consistenza sabbiosa (pizzicata più che lavorata), e non un secondo di più. Se non si è esperti pasticceri il burro deve essere usato freddo di frigorifero, triturato velocemente a lama di coltello. L'amalgama va subito avvolto in pellicola e messo a riposare in frigorifero. In questa fase il freddo lavorerà per noi compattando gli ingredienti che si stabilizzeranno in cottura.

La gelatina di albicocche

Questa gelatina è reperibile ovunque e non è altro che una comune conserva di frutta, che si differenzia da confetture e marmellate solo perché è fatta con il solo succo dei frutti, escludendo cioè polpa e buccia, il che le conferisce un aspetto lucido e trasparente ed una consistenza appunto gelatinosa.

In talune preparazioni è un'ottima alternativa alla comune gelatina animale (generalmente di maiale) o alla colla di pesce.

Note

Potete sostituire il liquore con del succo d'arancia filtrato. Oppure non aggiungere nulla, in questo caso non fate rassodare troppo la crema.

# Galleria fotografica

Stendiamo sottile qualche millimetro la frolla, mettiamola nello stampo e bucherelliamola con la forchetta Decoriamo il bordo come più ci piace Poniamo su della carta forno a misura appesantita con riso o legumi secchi. Inforniamo come spiegato nella ricetta In una ciotola versiamo i tuorli e lo zucchero Lavoriamo con le fruste Così, bianco e spumoso Aggiungiamo la farina setacciata con la vanillina. Lavoriamo ancora bene Portiamo a bollore il latte con pezzetti di buccia d'arancia (senza il bianco) Aggiungiamolo bollente alla preparazione poco alla volta, filtrandolo, e mescolando... Per amalgamare bene Versiamo il composto in un pentolino dal fondo pesante A fiamma bassa, portiamo a bollore mescolando Cuociamo mescolando finché non sarà cotta e ben soda Lasciamo intiepidire ed aggiungiamo il liquore. Mescoliamo energicamente e facciamo freddare Stendiamo la crema sulla base cotta di pasta frolla Disponiamo a raggiera gli spicchi d'arancia, pelati al vivo come spiegato nella sezione Le tecniche di Cuciniamoinsieme.it Scaldiamo la gelatina di albicocche con pochissima acqua Il sufficienze per scioglierla e renderla fluida, mescolando Usiamo un pennello da cucina largo E pennelliamo abbondantemente la superficie della torta Decoriamo a piacere È La torta d'arancia, non un dolce qualsiasi: effetto sole...

# Ricette affini