Crostata alla confettura di pere e cannella

Italian recipes. Tart pear jam, cinnamon, and sprinkle of dark chocolate

Sentore di rosolii e di antichi merletti per questo dolce che evoca atmosfere ottocentesche. In questo caso la frolla accoglie una profumatissima confettura di pere Williams sposata all'aroma esotico della cannella. Un velo di cioccolato amaro dona al dolce il  fascino del mistero da svelare...

Tempo di preparazione: 30 minuti

Porzioni: 8-10

Ingredienti: pasta frolla 900 g; confettura di pere Williams 350 g; cannella in polvere secondo gusti; cacao amaro in polvere

Fase 1

Facciamo l'impasto di base seguendo le istruzioni nella sezione Articoli, "Le tecniche: la pasta frolla" di Cuciniamoinsieme.it. In questo caso ne occorrerano all'incirca 900 grammi, e con questa dose abbiamo fatto anche tre crostatine e due pasticcini... tanto per...

Facciamola riposare in frigo avvolta nella pellicola, quindi sul piano di lavoro leggermente infarinato stendiamola possibilmente su di un foglio di carta da forno. Regoliamoci con il diametro della tortiera per crostate (la nostra era di circa 30 cm misurata al bordo), perché il disco di frolla oltre al fondo dovrà ricoprirne anche le pareti per oltre la metà. Il disco dovrà avere uno spessore di almeno mezzo centimetro, più o meno.

Usare un matterello di marmo sfruttando la sua pesantezza ci sarà utile in questo lavoro.

Stendiamola...

Fase 2

Sempre aiutandoci con la carta da forno trasferiamo il disco, centrandolo, nella tortiera. Premiamo delicatamente lungo il bordo del fondo.

Con un coltello rifiliamo le pareti a circa metà dell'altezza dello stampo. Teniamo da parte nella pellicola l'impasto in eccesso.

Con una forchetta in una ciotola sciogliamo la confettura schiacciandola e mescolandola. Con un cucchiaio versiamo a cerchio verso il bordo della tortiera e spalmiamola distribuendola equamente su tutta la superficie.

Spolverizziamo di cannella in polvere più o meno abbontantemente a seconda dei gusti. Con l'impasto avanzato formiamo dei bigolini, che schiacceremo leggermente e che posizioneremo a griglia sulla crostata. Ripieghiamo il bordo verso l'interno pizzicandolo per dargli una parvenza di decorazione.

Spolverizziamo di cannella, più o meno a seconda dei gusti

Fase 3

Noi non lo abbiamo fatto preferendo colorire la crostata qualche minuto sotto il grill dopo la cottura, ma nulla vieta di pennellare la griglia e il bordo con del tuorlo d'uovo per dare un colore dorato.

Inforniamo a forno statico preriscaldato a 170° per almeno 30 minuti. Del nostro forno. Per il vostro potrebbe volerci qualche minuto in più o in meno: quindi controllate intorno al 30 esimo minuto aumentando (o diminuendo) eventualmente i tempi.

Ripieghiamo la pasta verso l'interno pizzicandola (particolare a destra)...

Fase 4

Con la rifilatura e con la pasta avanzata possiamo fare delle mini-crostatine seguendo lo stesso procedimento, e spalmandole con gli avanzi di confettura che ci troviamo in frigo (per un diametro di cm 9 circa daremo loro almeno 10 min di cottura. Possiamo anche mettere un po' di impasto in stampini in acciaio da cioccolatino o da pasticcino. più o meno i tempi sono gli stessi delle crostatine...

Sforniamo, facciamo freddare e sformiamo. Portiamola a tavola intera decorando con 2-3 stecche di cannella legate con fantasia. Per ottenere un affetto ancor più decorativo invece serviamo su piatti individuali decorati con una striscia di cacao amaro in polvere, e spolverizziamo ogni fetta con un poco dello stesso cacao.

Seguiamo in piccolo lo stesso procedimento

Curiosità

L'abbinamento pere-cioccolato è sempre una garanzia; l'aggiunto di una spezia come la cannella ne completa l'armonia dando al dolce una connotazione mitteleuropea, tanto in voga nel 1800 e dintorni... durante e al declino della monarchia asburgica.

Cosa beviamo

L'ideale sarebbe un rosolio o un liquore alla cannella, oppure un Aleatico di Puglia. In mancanza, anche un buon rum, o più genericamente un vino moscato.

Massime, citazioni, detti, proverbi e aforismi

"Chi vuole un pero ne ponga cento, e chi cento susini ne ponga un solo..." (Anonimo toscano).

Probabilmente riconducibile alla difficoltà di attecchimento di tale albero da frutto, al contrario di quello del susino...

# Galleria fotografica

La frolla fatta come spiegato su Cuciniamoinsieme.it Stendiamola... ...possibilmente su carta da forno E sistemiamola con l'aiuto della carta nella crostatiera La confettura di pere... va "sciolta" con una forchetta Distribuiamola sulla frolla ...e allarghiamola uniformemente Spolverizziamo di cannella, più o meno a seconda dei gusti Formiamo i bigoli che comporranno la griglia Schiacciamoli leggermente e poniamoli sulla crostata Rifiliamo i bordi a metà altezza... Ripieghiamo la pasta verso l'interno pizzicandola (particolare a destra)... ...così Usiamo gli avanzi per delle crostatine Stendiamo e ritagliamo l'impasto rimasto Seguiamo in piccolo lo stesso procedimento Oppure facciamo dei biscottini: nulla si butta... Sforniamo crostata... ...e crostatine Decoriamo con stecche di cannella ...e sporzioniamo Serviamo spolverizzando di cacao amaro

# Ricette affini