Pasta, sarde al sale e pomodoro (economica, anche light)

Italian recipes. Pasta with salt sardines and small tomatoes (economic, also light)

Tutto il sapore del mare racchiuso in questo sugo semplicissimo, che avvolge della buona pasta di grano duro. Una ricetta "last-minute" per portare in tavola un primo brioso e schietto, velocissimo, da allegra convivialità...

Tempo di preparazione: 15 minuti

Porzioni: 4

Ingredienti: pasta corta 80-100 g a persona; sarde sotto sale 8 (16 filetti x circa 200 g); pomodori rossi tipo a piennolo, S. Marzano, datterini o casalino min. 800 g; aglio italiano 2 grandi spicchi; prezzemolo fresco quanto basta; sale il necessario; peperoncino a piacere; acqua di sgrondo delle sarde

Fase 1

Cominciamo a pulire le sarde. Passiamole sotto l'acqua corrente per dissalarle; apriamole ricavandone due filetti. Eliminiamo la lisca centrale e mondiamole delle spinette del sottogola, e delle pinnette dorsali e ventrali. Mettiamole a scolare in un contenitore.

...inimitabili, polpose e morbide. Soprattutto, non "parlano" spagnolo...

Fase 2

Sciacquiamo e sgrondiamo un mazzetto di prezzemolo fresco. Laviamo e tagliamo a pezzetti i pomodori. Svestiamo un paio di spicchi d'aglio. Mettiamo sulla fiamma una pentola d'acqua bastante per cuocere la pasta, ed aspettiamo che bolla.

Tagliamo a pezzi i pomodori, freschi, o presi dalla scorta surgelata per l'inverno

Fase 3

Tagliamo a pezzettoni i filetti di sarda. Versiamo l'olio in una padella capace di contenere anche la pasta; a fuoco dolce facciamo imbiondire l'aglio tagliato a metà. Togliamo dalla fiamma e con l'aiuto di una forchetta facciamo sciogliere metà delle sarde nell'olio caldo.

Rimettiamo la padella sul fornello, versiamo il liquido che sarà colato dopo la pulitura delle sarde (che attenzione, non è la nota colatura di alici). Alziamo la fiamma e aggiungiamo il pomodoro e il prezzemolo tritato. Aggiustiamo di sale e mettiamo del peperoncino a piacere.

Facciamo addensare ma non troppo, a fuoco vivo, mescolando. Quindi spegniamo la fiamma, eliminiamo l'aglio ed aggiungiamo i restanti pezzettoni di sardine, mescoliamo ed aspettiamo che sia pronta la pasta.

Facciamo tirare il fondo a fuoco vivo, senza asciugarlo troppo. Spegniamo. Uniamo le restanti sarde

Fase 4

L'acqua bolle: saliamola e caliamo la pasta, che va cotta molto al dente. Scoliamola e versiamola nella padella col sugo. Saltiamo velocemente a fiamma alta. Quindi disponiamola nel vassoio da portata o nelle fondine individuali. Un po' di prezzemolo tritato qua e là, un ciuffetto al centro: semplice, veloce, economica, e il mare è nel piatto!

Facciamo saltare a fuoco vivo

Esecuzione versione light

Versiamo nella padella il liquido di colatura insieme ad un goccino d'acqua, e a fuoco dolce facciamo scaldare con l'aglio e la metà delle sarde. Quando queste ultime saranno sciolte aggiungiamo il pomodoro, l'olio che vi è consentito dalla vostra dieta, il prezzemolo, il peperoncino ed un pizzico di sale. Facciamo ridurre sempre a fuoco vivo.

Procediamo come da ricetta precedente. La cottura a crudo degli ingredienti e l'uso limitato dell'olio renderanno il tutto più leggero e dietetico.

Note

Attenzione col sale, perché le sardine sono già sapide di loro...

Se non avete sottomano le sarde sotto sale, potete sostituirle tranquillamente con delle acciughe salate, più care però...

La pasta ideale per questo sugo sono le penne, o comunque formati corti come fusilli, rigatoni o mezze maniche. Da provare anche con vermicelli e vermicelloni. Comunque pasta secca, non all'uovo.

Cosa beviamo

Indiscutibilmente un Buon Negroamaro rosato, a temperatura. Se siete a dieta, acqua.

Massime, citazioni, detti, proverbi e aforismi

"Comme si dic', 'e sard'se magn'n a l'alic', chi ten'e sord' camp'felice, chi nun è ten'va ncul'a l'amic'..."

"Come si dice, le sarde mangiano le alici (pesce grande mangia pesce piccolo), chi ha i soldi campa felice, e chi non li ha si fa mantenere dagli amici": da un'antico detto napoletano, un insegnamento di vita che riflette appieno lo spirito allegramente fatalista dei partenopei...

# Galleria fotografica

Sarde di Sciacca... ...inimitabili, polpose e morbide. Soprattutto, non "parlano" spagnolo... Dissaliamole sotto l'acqua corrente.. Dilischiamole e nettiamole dalle spinette Lasciamole scolare in un contenitore per raccogliere la loro acqua Tagliamo a pezzi i pomodori, freschi, o presi dalla scorta surgelata per l'inverno Laviamo e sgrondiamo il prezzemolo, svestiamo l'aglio Facciamo imbiondire l'aglio. Spostiamo fuori dal fuoco e facciamo sciogliere metà delle sarde Rimettiamo sulla fiamma, aggiungiamo l'acqua di sgrondo delle sarde... ...e i pomodorini. Alziamo la fiamma Abbondante prezzemolo tritato, e peperoncino a piacere. Aggiustiamo di sale, poco... Facciamo tirare il fondo a fuoco vivo, senza asciugarlo troppo. Spegniamo. Uniamo le restanti sarde Eliminiamo l'aglio... Rimettiamo sul fuoco e aggiungiamo la pasta appena scolata al dente... Facciamo saltare a fuoco vivo Impiattiamo. Ancora prezzemolo e un ciuffetto per guarnire,,, Portiamo in tavola: allegramente... ...un primo schietto, velocissimo, da gioviale convivialità…

# Ricette affini