Insalata di lenticchie al "verde" di sedano

Italian recipes. Lentil salad to the "Green" of celery

Ottimo contorno leggere, tiepido in inverno, freddo in estate, ma ricco dei nutrienti di questo fantastico legume, che si sposa perfettamente con la nostra salsa verde al sedano made in Cuciniamoinsieme.it. Facile facile...

Tempo di preparazione: 30 minuti

Porzioni: 4

Ingredienti: lenticchie italiane secche, o già cotte; sedano verde fresco; olio extraverdine di oliva di qualità qb; aceto di vino bianco a piacere; sale quanto basta; pepe nero di mulinello a piacere; evetuali: aglio o cipolla rossa

Fase 1

Lessiamo le lenticchie partendo da acqua fredda, con l'aggiunta di uno spicchio d'aglio vestito, un pezzetto di carota e un po' di sedano. Niente sale. Scoliamo ben bene.

Lessiamo le lenticchie dopo averle sciacquate, con uno spicchio d'aglio vestito, sedano e carota. No sale

Fase 2

In un frullatore spezzettiamo un paio di costole, o più, di sedano verde dopo aver tolto i filamenti, insieme alle fronde più tenere. Aggiungiamo un po' di olio e un po' di aceto secondo gusti, insieme ad una presa di sale. Frulliamo spartanamente (qualche pezzettino di sedano che fa croc non ci sta male). Versiamo in una ciotola e finiamo di condire la salsa con ancora olio e aceto a piacere. Aggiungiamo un po' di pepe nero e aggiustiamo di sale. Se vi piace potete aggiungere anche un poco d'aglio che poi eliminerete prima di servire.

Versiamo in una ciotola, aggiustiamo di sale, pepe, olio e aceto, ed emulsioniamo bene

Fase 3

Emulsioniamo bene la salsa verde di sedano.

Il "verde" di sedano è pronto...

Fase 4

Condiamo le lenticchie con sale, pepe, un filo d'olio e parte della salsa verde. Mescoliamo bene. Disponiamo sul piatto da portata o sui piattini individuali e completiamo con ancora un po' di salsa sulla sommità. Decoriamo e completiamo con un giro d'olio a crudo.

Questo contorno è ottimo sia tiepido che freddo, ed è un degno accompagnamento di un secondo leggero fatto con fettine di bresaola condite semplicemente con un filo d'olio, pepe e succo di limone.

Condiamo le lenticchie come al solito aggiungedo un po' di salsa. Impiattiamo con ancora salsa sulla sommità. decoriamo

Note

Non indichiamo le dosi, che sono assolutamente libere secondo gusti.

Come alternativa è possibile usare delle lenticchie in scatola al naturale, dopo averle scolate e sciacquate. Anche se sono da preferire quelle secche cotte in casa...

L'idea in più

Se non avete messo aglio, su tutto prima di mescolare potete anche aggiungere della cipolla rossa a fette, fatta spurgare per almeno mezz'ora in una soluzione di tre parti di aceto, una di acqua, e un pizzico di sale. Risulterà più digeribile...

Per saperne di più: le lenticchie sono meglio in barattolo o cotte in casa?

Traete voi le conclusioni... tenuto conto che molto spesso quelle in lattina o sotto vetro sono lavorate in Italia ma di provenienza estera, e che a fronte di 100 g di prodotto secco e cotto in casa, quelle in barattolo contengono solo:

  • 61 Kcal (contro 325)
  • 5 g di proteine vegetali (contro 25 g)
  • 10,7 g di carboidrati (contro 54 g)
  • 0,4 g di grassi (contro 2,5 g)
  • 5,3 g di fibre (contro 13,7)
  • 1,2 mg di ferro (contro 5,1 mg)
  • 19 mg di calcio (contro 127 mg)
  • 2 mg vitamina C (contro 3 mg)

Fonte tabella: Benessere.com

Massime, citazioni, detti, proverbi e aforismi

"Non sempre un piatto di lenticchie vale una primogenitura..."

Chiaro il riferimento ad Esaù, figlio di Isacco, che per un piatto di minestra di lenticchie vendette la primogenitura al fratello Giacobbe. Da un vecchio proverbio popolare l'insegnamento che tutto è relativo. Anche i diritti di primogenitura, antico ricco privilegio riservato ai primi figli maschi, può divenire poca cosa di fronte ad un seppure modesto piatto di lenticchie, se si sta per morir di fame... Così come è vero il contrario, perché a volte sono la gola e l'avidità a determinare le nostre scelte quando rinunciamo ad un'eredità preziosa ricca o povera che sia, a favore di qualcosa che realmente non vale il baratto...

# Galleria fotografica

Lessiamo le lenticchie dopo averle sciacquate, con uno spicchio d'aglio vestito, sedano e carota. No sale Lasciamole scolare Laviamo e sgrondiamo le coste di sedano, lasciando le fronde più tenere Frulliamo con un pizzichino di sale, un po' d'olio a filo e dell'aceto Versiamo in una ciotola, aggiustiamo di sale, pepe, olio e aceto, ed emulsioniamo bene Il "verde" di sedano è pronto... Condiamo le lenticchie come al solito aggiungedo un po' di salsa. Impiattiamo con ancora salsa sulla sommità. decoriamo Buona tiepida, buona fredda, ipernutriente ma leggera: risopriamo le lenticchie! Con un piatto di bresaola, il pasto è servito...

# Ricette affini