Formaggio spalmabile Filadelfia. Anche light

Cream Cheese recipe. Eeven light

Uguale uguale al famoso formaggio spalmabile: facciamolo in casa. Gustiamolo così o arricchito di salmone fumé, o con erbe aromatiche, o rughetta, o noci, o cetrioli e pepe nero, oppure olive, o uova di lompo. Da provare con le pere. Farlo da noi è davvero un gioco...

Ingredienti: yogurt bianco naturale cremoso, 500 g; sale fino, la punta di un cucchiaino da té o poco più

Occorrente: telo di lino o cotone per filtrare

Fase 1

Mettiamo il sale fino direttamente nel vasetto dello yogurt, e mescoliamo bene bene.

Mescoliamo bene

Fase 2

Foderiamo una ciotola profonda con un telo di lino o di cotone a trama larga, bianco o grezzo e che non profumi di detersivo o ammorbidente. Versiamo lo yogurt al sale. Chiudiamo a sacchetto e fissiamolo con uno spaghetto o con un elastico.

Chiudiamo a sacchetto fermandolo con un elastico

Fase 3

Leghiamo il sacchetto al manico di una cucchiarella in legno. E poggiamo il tutto su un recipiente molto alto, in modo che il sacchetto resti sospeso, mentre con l'aiuto del sale il siero dello yogurt sgocciolerà trasformandolo in formaggio. Il sacchetto non dovrà mai toccare il siero. Lasciamolo così per 12 ore o per una notte. In frigorifero se siamo in estate.

12 ore a scolare, senza che tocchi né il fondo né il siero, in frigorifero

Fase 4

Apriamo il sacchetto e distendiamolo sul piano di lavoro: tutto quello che è al suo interno è formaggio spalmabile. Raccogliamolo con una forchetta e mettiamolo in un contenitore possibilmente in vetro, con tappo. Si conserva in frigo per giorni.

Al naturale o condito come più vi piace, spalmatelo su pane, crackers o tartine, usatelo in cucina, oppure tuffateci grissini, cetrioli e ravanelli: è sempre una delizia!

Apriamo il sacchetto: tutto il contenuto è buonissimo formaggio

Esecuzione versione light

Se siete a regime alimentare gustate la variante dietetica, semplicemente usando uno yogurt light o con percentuale di grassi minima.

Note

Con 500 g di yogurt del tipo semicremoso si ottiene un minimo di 300 g di formaggio. Più lo yogurt è denso e cremoso e più formaggio avrete.

Sappiate che si tende ad esagerare col sale. Attenetevi alla dose consigliata...

Evitate quegli yogurt che contengono zuccheri, o zuccheri d'uva o similari.

Cosa fare con il siero?

Non buttatelo! Contiene fermenti lattici quindi se bevuto è disintossicante, e tra l'altro di buon sapore. Ma potete usarlo anche per annaffiare le piante. Diventa prezioso in tutti quegli impasti lievitati che richiedono l'aggiunta di acqua (ad esempio quello della pizza, o del pane). Sostituitela col siero, che conferirà al prodotto finale una fragranza ed una sofficità uniche.

# Galleria fotografica

Mezzo chilo di yogurt naturale non zuccherato, e cremoso Aggiungiamo poco più della punta di un cucchiaino da té di sale fino Mescoliamo bene Serve una ciotolina alta e profonda Foderiamola con un telo di lino o cotone a trama larga, non profumato Versiamovi lo yogurt al sale Chiudiamo a sacchetto fermandolo con un elastico Fissiamolo al manico di un cucchiaio in legno La reazione è già in atto: il siero comincia già a separarsi Poggiamo sospeso il sacchetto in un contenitore alto 12 ore a scolare, senza che tocchi né il fondo né il siero, in frigorifero Dopo le 12 ore, o una notte... Apriamo il sacchetto: tutto il contenuto è buonissimo formaggio Raccogliamolo in un contenitore in vetro con tappo Il siero disintossica, utile per le piante, impareggiabile nei lievitati al posto dell'acqua Una squisitezza da addentare sul pane, in semplicità... Formaggio spalmabile: sbizzarritevi a condirlo, è sempre una delizia. Uguale al più famoso "Phi"...