Polenta fagiolata

Origini antiche con radici nel mantovano

Chi non conosce la polenta? Bianca o gialla la farina di mais è utilizzata fin dai tempi antichi per sfamare le popolazioni più povere, calda o fredda, salata o dolce la versatilità della polenta è grande. La ricetta che vi propongo arriva dai miei lontani avi contadini; è una ricetta bilanciata tra proteine, carboidrati e grassi ed è buona anche da sola così com'è. Viene cucinata nei primi giorni di novembre come piatto tipico del mantovano per la festa di tutti i Santi, ma è buona in tutti i mesi freddi. Facilissima da fare, semplice, gustosa e saporita, dà modo alla fantasia di sbizzarrirsi nell'abbinarla alle pietanze che preferiamo. Vediamo come prepararla e anche qualche abbinamento...

Tempo di cottura: 35/45 circa minuti tra la cottura dei fagioli e della polenta

Porzioni: 4/6 abbondanti

Ingredienti: Fagioli borlotti, (freschi o secchi o gongelati), 300 grammi - Acqua, 2 litri - Sale quanto basta - Pepe qb - Burro, 70 grammi 

Occorrente: paiolo o pentola dal fondo pesante dove cuocere la polenta

Fase 1

Iniziamo mettendo a cuocere in una capace pentola dei fagioli borlotti, freschi o congelati o secchi in abbondante acqua leggermente salata (circa 2 litri), e portiamo a cottura un po' al dente. Scoliamo e teniamo da parte sia i fagioli che l'acqua di cottura in cui cuoceremo la polenta. Prepariamo gli altri ingredienti

Dopo cotti scoliamo i nostri fagioli al dente , teniamo da parte l'acqua di cottura e prepariamo tutti gli ingredienti

Fase 2

Mettiamo quindi il paiolo o pentola sul fuoco con 1 litro di acqua di cottura dei fagioli, pepiamo, portiamo a bollore. Versiamo a pioggia la farina mescolando con una frusta o cucchiaio di legno, facendo attenzione a non formare grumi. 


Mettiamo nel paiolo o pentola , dove cuoceremo la polenta, 1 litro di acqua di cottura dei fagioli , che abbiamo tenuto da parte , pepiamo secondo i nostri gusti e portiamo a bollore

Fase 3

Continuiamo la cottura per il tempo indicato sulla confezione della farina di mais, a fuoco moderato e mescolando ogni tanto. A cottura ultimata aggiungiamo i fagioli lessati al dente e mescoliamo bene per qualche minuto. Se fosse troppo soda la polenta (dipende dal tipo di farina) aggiungere acqua di cottura dei fagioli fino alla giusta consistenza. Quindi togliamo dal fuoco e mantechiamo col burro fino a completo assorbimento; aggiustiamo di sale et voilà la polenta è pronta per essere portata in tavola come meglio ci piace, secondo le modalità che ci suggerisce la nostra fantasia


A cottura ultimata aggiungiamo i fagioli lessati e mescoliamo. Se la polenta fosse troppo soda aggiungere acqua di cottura dei fagioli fino alla giusta consistenza

Fase 4

Un'idea: possiamo rivestire delle coppette monoporzione (dopo averle imburrate) con la polenta e al centro nascondere formaggio, oppure del ragù, verdure o altro. Ricopriamo con la polenta, livelliamo e passiamo le coppette in forno. Si possono preparare anche in anticipo e congelarle, passandole nel forno prima di servire dopo averle scongelate a temperatura ambiente. E ad esempio servire questi sformatini accanto a verdure lessate e ripassate in padella con burro, o con aglio e peperoncino. In basso, fra le "Idee in più", altri suggerimenti

Possiamo rivestire delle coppette monoporzione (imburrate) con la polenta e al centro nascondere formaggio, oppure del ragù, verdure o altro, e farne degli sformatini

Esecuzione versione light

- Questa si può considerare una versione light di polenta perché non ha molti ingredienti rispetto a polente pasticciate

Idee in più...

- Versate la polenta in una pirofila livellando e pareggiando la superficie con l'aiuto di un cucchiaio bagnato nell'acqua di cottura dei fagioli. Capovolgete poi la pirofila sul piatto di portata e tagliate la polenta a fette. Vista la presenza dei fagioli le fette non risulteranno regolari se effettuerete il taglio quando la polenta è calda. Una irregolarità che però ne sottolinea l'aspetto rustico. In ogni caso accompagnate le squisite fette con affettati di vario tipo che ne esalteranno il sapore

- Ottimo, servire le fette accanto a del pollo in umido. Buonissime anche come accompagnamento per arrosti, o con intingoli che le arricchiranno ulteriormente: una golosità...

- Una volta fredda potete utilizzarla per una polenta a strati alternata con verdure o formaggi filanti

venere

# Galleria fotografica

in una capace pentola mettiamo a cuocere i fagioli con circa 2 litri di acqua leggermente salata Scoliamo i nostri fagioli al dente , teniamo da parte l'acqua di cottura e prepariamo tutti gli ingredienti Mettiamo nel paiolo o pentola , dove cuoceremo la polenta, 1 litro di acqua di cottura dei fagioli , che abbiamo tenuto da parte , pepiamo secondo i nostri gusti e portiamo a bollore Versiamo a pioggia la farina mescolando con una frusta o cucchiaio di legno , facendo attenzione a non formare grumi Continuiamo la cottura per il tempo indicato sulla confezione della farina di mais , a fuoco moderato e mescolando ogni tanto A cottura ultimata aggiungiamo i fagioli lessati al dente e mescoliamo per amalgamare , se fosse troppo soda la polenta (dipende dal tipo di farina) aggiungere acqua di cottura dei fagioli fino alla giusta consistenza Togliamo la pentola dal fuoco e mantechiamo la polenta col burro . Se fosse necessario aggiustiamo di sale . Ecco fatto con poche e semplici mosse la polenta fagiolata è pronta per tutte le degustazioni che la nostra fantasia ci consente . Possiamo rivestire delle coppette monoporzione( imburrate) con la polenta e al centro nascondere formaggio, oppure del ragù, verdure o altro Ricopriamo con la polenta, livellando un po e passando le coppette in forno . Si possono preparare anche in anticipo e congelarle, passandole nel forno prima di servire dopo averle scongelate a temperatura ambiente Ecco la coppetta servita con verdure lessate e passate in padella con burro Si può versare la polenta in una pirofila livellando e pareggiando la superficie con l'aiuto di un cucchiaio bagnato nell'acqua di cottura dei fagioli Capovolgiamo la pirofila sul piatto di portata per tagliarla a fette Visto la presenza dei fagioli le fette non risulteranno regolari se la polenta è calda , ma accompagnamola con affettati gustosi e saporiti che esalteranno il profumo e il sapore e ci dimenticheremo dell'aspetto irregolare delle fette Ecco la nostra polenta con pollo in umido ma è buonissima anche con arrosto e intingoli che la insaporiranno ancora di più , ogni fetta come le ciliege ... una tira l'altra !! Gustosa, saporita, versatile, buona calda o fredda...