Antica: frittelle di polenta con uvetta e arancia

Della serie "non solo salato"...

La polenta... quasi sempre è preparata come pietanza salata o per accompagnare piatti sapidi. Pochi però ne conoscono la bontà nella versione "dolce", altrettanto golosa e retaggio di usanze povere così lontane da essersi quasi perse nel tempo. Oggi la usiamo infatti per una ricetta antica, delle buonissime frittelle per il periodo di carnevale e non solo, così come facevano mamme e nonne quando il dolce era un lusso e lo si faceva per i bimbi con poco. Un "poco" però straordinario...

Tempo di cottura: 15 minuti per la polenta a cottura veloce, e pochi minuti per friggere

Porzioni: 00

Ingredienti: Farina di mais per polenta, 130 g ; Sale fino, 1 cucchiaino (con queste dosi otterremo 400 gr di polenta cotta) - Zucchero, 200 g - Farina bianca 00, 80 g - Farina di mandorle, 50 g - Uvetta, 120 g - Polvere di amaretti, 20 g (circa 8/9 amaretti sbriciolati), Olio di semi, 2 cucchiaini - Buccia grattugiata di un paio di arance medie non trattate - Lievito per dolci, 8 g - 2 uova intere - Vanillina, 1 bustina - Aroma di mandorla, 1/2 fialetta - Olio di semi di mais per friggere, qb - zucchero a velo per spolverizzare prima di servire

Occorrente: Schiacciapatate o passaverdure per "setacciare" la polenta già cotta - Pentolino dai bordi alti o padella per friggere - Mestolo forato per sgocciolare - Carta assorbente per assorbire l'olio in eccesso

Fase 1

Mettiamo a rinvenire in acqua tiepida l'uvetta. 

Se non abbiamo polenta avanzata , o non ne abbiamo di quella già pronta in commercio e vogliamo farla, è necessario pesare 130 gr di farina di mais. Quindi mettiamo a bollire mezzo litro di acqua con 2 cucchiaini di sale fino. Quando l'acqua bolle versiamo a pioggia la farina mescolando con la frusta per evitare la formazione di grumi, e facciamo cuocere per il tempo indicato sulla confezione. 

Se non abbiamo polenta già pronta, cuociamo 130 g di farina di mais con due cucchiaini di sale

Fase 2

Versiamo la polenta su un tagliere o piatto e facciamola raffreddare per bene. Prepariamo e pesiamo intanto tutti gli altri ingredienti

Versiamo su un piatto la polenta per farla freddare, e intanto prepariamo e pesiamo gli altri ingredienti 

Fase 3

In una ciotola mettiamo le due farine e lo zucchero, e mescoliamo. Aggiungiamo tutti gli altri ingredienti (tranne l'uvetta che avremo già messo in ammollo). "Setacciamo" per bene la polenta già cotta e freddata, schiacciandola con lo schiacciapatate o col passaverdure sugli altri ingredienti. Mescoliamo con cura, e in ultimo completiamo l'impasto con l'uvetta che avremo strizzato e infarinato



In una ciotola mettiamo le farine, lo zucchero e gli altri ingredienti ad esclusione dell'uvetta. Con lo schiacciapatate schiacciamoci su la polenta fredda, mescoliamo, e alla fine aggiungiamo l'uvetta strizzata e infarinata

Fase 4

Mettiamo sul fuoco la padella per fritti con l'olio di semi di mais. A olio bello caldo apprestiamoci a friggere l'impasto a cucchiaiate fino a quando le frittelle non saranno ben dorate. Trasferiamole (raccogliendole con un mestolo forato) su un vassoio con carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso. Quindi disponiamole sul piatto da portata, una spolverata di zucchero a velo, e le nostre frittelle sono pronte per essere gustate, con la gioia di tornar bambini...

...

Note

- Possiamo preparare la polenta al solito modo con acqua e farina (che sia possibilmente a grana finissima o fine), oppure utilizzare quella già pronta in commercio. Purché sia fredda quindi, è perfetta anche la polenta avanzata dal giorno prima 

L'idea in più

- Per una variante golosa, aggiungete all'impasto uno o due cucchiai di cacao in polvere

Massime, citazioni, detti, proverbi e aforismi

"Figliuole e frittelle, quante più se ne fa, più vengon belle..." (Vecchio proverbio popolare)

venere

# Galleria fotografica

Se non abbiamo polenta avanzata , o non ne abbbiamo di quella pronta in commercio e vogliamo farla è necessario pesare 130 gr di farina di mais Mettiamo a bollire mezzo litro di acqua con 2 cucchiaini di sale fino Quando l'acqua bolle versiamo a pioggia la farina mescolando con le fruste per evitare la formazione di grumi e facciamo cuocere per il tempo indicato sulla confezione. Versiamo la polenta su un tagliere o piatto e facciamola raffreddare per bene Prepariamo e pesiamo intanto tutti gli ingredienti In una ciotola mettiamo le due farine e lo zucchero e mescoliamo Aggiungiamo tutti gli ingredienti (tranne l'uvetta che avremo ammollato in acqua tiepida) e schiacciamoci la polenta fredda con lo schiacciapatate Mescoliamo con cura e in ultimo completiamo l'impasto con l'uvetta che avremo strizzato e infarinato Mettiamo sul fuoco un pentolino con l'olio di semi di mais A olio bello caldo apprestiamoci a friggere l'impasto a cucchiaiate fino a quando le frittelle saranno belle dorate Trasferiamo le nostre frittelle (raccogliendole con un mestolo forato) su un vassoio con carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso Una spolverata di zucchero a velo e le nostre frittelle sono pronte per essere gustate