Spigola light alle erbe del Mediterraneo

Guida alla preparazione

È arrivato il caldo, e sempre più si ha voglia di qualcosa di fresco, che ci sfami e che non ci appesantisca. E siccome, come potete vedere nella sezione "Articoli", "Le tecniche: sfilettiamo il pesce", abbiamo imparato a sfilettare, oggi cuciniamo dei filetti di spigola secondo un metodo di cottura a metà tra il vapore e alla piasta (o arrosto) che li rende delicati e digeribili. E soprattutto cuciniamo senza grassi aggiunti, se non un filo di buon olio a crudo prima di servire

Tempo di preparazione: 10 minuti

Porzioni: 1

Ingredienti: 1 spigola da circa 450 g (da pulire) a persona; erbe aromatiche secche per pesci; sale fino qb; olio e.v.o. qb; succo di limone a piacere

Occorrente: coltello per sfilettare; padella dal fondo pesante e antiaderente con coperchio; pinzetta spinapesce

Fase 1

Sfilettiamo la spigola (o branzino, ma potremmo usare anche un'orata, un dentice o un fragolino, od anche un pesce di lago delicato come il coregone). Con l'apposito attrezzino eliminiamo le spine rimaste. Saliamo leggermente i filetti, ed insaporiamoli con delle erbe aromatiche secche (ma anche fresche se ne avete) da pesce. Noi abbiamo usato un mix acquistato nella farmacia più antica d'Italia, quella di Santa Maria Novella a Firenze.

Abbiamo sfilettato la nostra spigola

Fase 2

Ora prendiamo una pentola dal fondo antiaderente e scaldiamola il più possibile. Adagiamo i due filetti sul fondo arroventato, incoperchiamo velocemente e spegniamo la fiamma. Lasciamo che il pesce cuocia da solo per una decina di minuti senza fare altro.

Mettiamo i filetti sul fondo rovente della padella...

Fase 3

Noi abbiamo usato una spigola di circa 450 gr lordi, e i due filetti si sono cotti benissimo. Se usate una pezzatura più grande riaccendete la fiamma alta ancora per un paio di minuti, se trascorso il tempo questi non risultassero ben cotti.

...incoperchiamo subito e spegniamo la fiamma

Fase 4

Ora non resta che spruzzare di succo di limone, un giro di olio extravergine di oliva, e serviamo accompagnando i filetti con una insalatina e/o con verdure grigliate. Una fetta di cocomero freddo completerà il pasto.

Succo di limone, un giro d'olio ed ecco i nostri filetti, leggeri ma saporiti...

Note

Le erbe aromatiche che ben si sposano con il pesce sono zenzero (radice), timo e timo limonato, rosmarino, salvia, origano (una delle poche erbe che rende il massimo del sapore da secca), maggiorana, coriandolo, melissa (possibilmente fresca), alloro, dragoncello, aneto, finocchietto (fresco).

Curiosità

Carlo Magno, primo imperatore del Sacro Romano Impero, promulgò un editto nel quale obbligava il popolo a coltivare "l'erbe salutari": 74 differenti tipi contenute in un'elenco apposito. Le virtù delle erbe infatti, oltre a quella di insaporire, stanno nel fatto che aiutano la digestione e impediscono la fermentazione intestinale.

Cosa beviamo

Noi abbiamo stappato una bottiglia di Prosecco a temperatura-frigo, ma se siete a dieta acqua naturale.

# Galleria fotografica

Abbiamo sfilettato la nostra spigola Togliamo le ultime spine Saliamo leggermente e condiamo con le nostre erbe aromatiche Mettiamo i filetti sul fondo rovente della padella... ...incoperchiamo subito e spegniamo la fiamma Succo di limone, un giro d'olio ed ecco i nostri filetti, leggeri ma saporiti...

# Ricette affini