Pollo coi peperoni alla romana

Chicken with peppers, ancient recipe of Rome

Non c'è che dire: a Roma e in tutto il Lazio il pollo coi peperoni è un classico. È parte della tradizione romana  pressoché in ogni periodo dell'anno; ma il giorno di Ferragosto in particolare non è festa se non trionfa sulle tavole. E anche nelle trattorie tipiche questo piatto non manca mai... Freddo o caldo, l'importante è inzuppare nel sughetto che è una delizia per il palato e una disgrazia per la linea un bel po' di pane, magari di Genzano o di Lariano. E come al solito qui ognuno dice la sua, ed ogni ricetta, ogni variante è la migliore. Oggi vi propongo quella di casa mia, che a sua volta faceva mia mamma, che l'aveva imparata da mia nonna, e così via: per una volta bando alle diete... e leccarsi le dita è un obbligo! (Chi vuol capire...).

Tempo di cottura: 60 minuti

Porzioni: 4

Ingredienti: 1 pollo o un gallo di almeno 1 kg, 1 kg e 200; 1 kg di peperoni sodi e carnosi; 2 spicchi di aglio; almeno 1/2 bottiglia di passata rustica di pomodoro; 1/2 bicchiere abbondante di vino bianco secco; olio evo; sale qb; peperoncino a piacere

Fase 1

Premetto che io ho usato mezzo gallo del peso complessivo di circa due chili e mezzo, e che i tempi di cottura indicati sono soggetti a variazioni, in quanto diversi se si usa un pollo o un gallo di allevamento in batteria, o casareccio. Dunque puliamolo eviscerandolo e togliendo anche reni e polmoni. Bruciacchiamo la pelle sulla fiamma per eliminare eventuali piumette e tagliamolo a pezzi. Sciacquiamo e asciughiamo bene.

...e rosolare uniformemente il pollo a pezzi

Fase 2

Laviamo anche i peperoni, togliamo picciolo, semi e filamenti e tagliamoli a pezzi non troppo piccoli altrimenti si disferanno in cottura. In una padella capace di contenere tutto facciamo rosolare in olio l'aglio e i pezzi di pollo, a fiamma media, e saliamo. Giriamo spesso in modo da dare una coloritura uniforme. Quindi aggiungiamo il vino e lasciamo che evapori sempre girando il pollo.

Quando è ben colorito aggiungiamo il vino bianco

Fase 3

Ora possiamo aggiungere il pomodoro allungato con un po' di acqua (specie se risulta molto denso, segno di ottima qualità). Incoperchiamo e girando e rigirando portiamo a circa metà cottura la carne di pollo. Adesso possiamo aggiungere i peperoni e, con delicatezza dopo aver allungato con ancora poca acqua, mescoliamo cercando di portarli verso il fondo della padella. Aggiungiamo il peperoncino e aggiustiamo di sale.

Mescoliamo delicatamente portando nel fondo della padella i peperoni

Fase 4

Proseguiamo a fuoco medio-basso aggiungendo via via acqua, e girando sempre delicatamente per evitare di disfare i peperoni. Per non toccare troppo scuotiamo di tanto in tanto la padella. Attenzione perché tende ad attaccare al fondo. Evitiamo di far asciugare troppo il sughetto se poi vogliamo inzupparvi il pane. La pietanza è pronta quando i peperoni sono cotti. Serviamo i pezzi con accanto i peperoni, dopo aver irrorato con il sugo.

Aggiungiamo anche un po' di peperoncino. Attenzione perché tende ad attaccare al fondo della padella

Note

Secondo i vostri gusti potete aumentare o diminuire la quantità del pomodoro. Come per tutte le pietanze fatte di pochi essenziali ingredienti, è la qualità a fare la differenza: anche in questo piatto; tenetelo presente.

Cosa beviamo

Volendo essere sofistici, potrei suggerire un Rossese di Dolceacqua (bianco o rosso, perle dell'entroterra di Ventimiglia) o un Freisa d'Asti. Ma vivaddio siamo e restiamo nel Lazio: per chi ama il bianco un Frascati Doc andrà più che bene; per chi predilige i rossi un Castelli Romani Doc.

# Galleria fotografica

Anche se siamo a fine settembre, troviamo ancora i saporiti peperoni estivi Puliamoli, eliminiamo semi e filamenti, e tagliamoli a pezzi grandi In olio evo facciamo imbiondire l'aglio.... ...e rosolare uniformemente il pollo a pezzi Quando è ben colorito aggiungiamo il vino bianco Sfumato il vino mettiamo il pomodoro diluito con poca acqua se molto denso Quindi i peperoni, e aggiustiamo di sale Mescoliamo delicatamente portando nel fondo della padella i peperoni Aggiungiamo anche un po' di peperoncino. Attenzione perché tende ad attaccare al fondo della padella Leccarsi le dita è d'obblico... e inzuppare il pane nell'invitante sughetto pure...

# Ricette affini