Posted by clara on Apr - 15 - 2012 under Minestre e zuppe, Pesci, crostacei, molluschi e frutti di mare
Ingredients

1 chilo e 200 g di ceci italiani già ammollati
1 chilo-1 chilo e mezzo di vongole
6-8 filetti di acciuga sotto sale diliscati e dissalati
8 gamberi o gamberoni
Pane da bruschetta
Aglio
Rosmarino
Pepe nero di mulinello
Sale, olio e.v.o.

Necessario:
1 pentola di coccio
Spago da cucina


Cuisine: Cooking time: 20-30 minuti più il tempo di cottura dei ceci (50-60 minuti e anche più nella pentola di coccio) mins Serving: 4 people

 

Un’idea che mi frullava in mente da quando, anni fa, ho mangiato qualcosa di simile in un ristorante pensate un po’, in montagna. L’abbinamento mi è piaciuto molto, e questo è il risultato che ho proposto in una cena, molto apprezzato:  provatela…

 

Esecuzione:

diliscate e dissalate le acciughe in modo da ottenere 6-8 filetti. Mettete a bollire i ceci con abbondante rosmarino ed 1-2 spicchi di aglio vestito, niente sale. Lavate bene le vongole e lasciatele a bagno per un po’ in acqua salata con sale fino.

In una pentola incoperchiata fate aprire le vongole senza aggiungere altro (attente a non far fuoriuscire dalla pentola la loro acqua perché vi servirà). Fatele freddare e sgusciatele tenendone da parte tre a commensale con il guscio più bello e grande. Filtrate l’acqua di vegetazione e mettete da parte  insieme alle vongole.

Quando tutto sarà cotto e intiepidito, prendete i ¾ dei ceci con un po’ della loro acqua e frullateli insieme alla metà delle vongole. Ottenuta una bella purea prendete una capace pentola preferibilmente in coccio; versatevi l’olio e fatevi imbiondire uno o due spicchi di aglio svestito interi, a seconda dei vostri gusti, insieme ai filetti di acciuga. Versatevi la purea, i ceci interi, altro rosmarino fresco anche questa volta ben legato,  e aggiustate di sale; aggiungete anche un po’ dell’acqua di cottura dei ceci e l’acqua delle vongole e fate insaporire aggiungendo altra acqua se serve. Solo verso la fine, quando la zuppa sta per acquistare la giusta consistenza unite le vongole. Togliete l’aglio.

Intanto in un padellno, magari con un filo di olio avrete fatto bruschettare il pane. Ed avrete sbollentato per un paio di minuti in acqua salata i gamberoni. E gli avrete tolto il carapace lasciando intatte testa e codina (togliete anche il budellino nero).

Non resta che impiattare: versate la vellutata nei piatti caldi e componete il piatto decorandolo con due gamberoni, le vongole con le loro conchiglie, un ciuffetto di rosmarino ed una fettina di bruschetta. Un giro di olio e.v.o. ed una macinata di pepe nero, ed il piatto è pronto per andare in tavola…

 

Cosa beviamo:  vista la presenza dei ceci, potete abbinare un rosato Ormeasco di Pornassio Sciac-tra, che si sposa anche con portate a base di pesce.

 

Note:

non usate acciughe sott’olio; al massimo della pasta di acciughe.

Per evitare che gli aghi del rosmarino si perdano nella zuppetta (e non a tutti piace) legate i rametti con dello spago da cucina.

Purtroppo in questo caso erano disponibili solo le vongole “Veraci”, ma se potete usate le vongole chiamate Lupini D0sinia exoleta), di gran lunga più saporite.

Se volete, lasciandola più brodosa, vi potete anche cuocere della pasta corta, secondo i vostri gusti.

 

“Obiettivo su”:  le vongole.

Delle rinomate, gustose, vere vongole Veraci italiane ormai non c’è quasi più traccia, scalzate dall’arrivo nei nostri mari della molto meno saporita vongola  filippina (Tapes philippinarum), che ingiustamente oggi usurpa però il pregio attrubuito alla Verace nostrana, anzi, campana.

Come distinguerle? Soprattutto dai due sifoni: nella filippina sono uniti, nella verace nostrana sono separati e liberi fra di loro. Ecco perché meglio ripiegare sulle vongole  lupini, mediterranee, saporite e anche più economiche.

 

 

 

Meal: Food type:

One Response so far.

  1. Matthew C. Kriner ha detto:

    I just want to say I am new to weblog and truly savored your web blog. Very likely I’m likely to bookmark your blog post . You absolutely come with superb article content. Thanks a bunch for revealing your web-site.

Leave a Reply


Ricette Recenti

Mediterranea. Agretti appetitosi in...

Pubblicata il Apr - 5 - 2017

0 Comment

Semplice. Pasta con zucchine...

Pubblicata il Apr - 2 - 2017

0 Comment

Frittatona ai topinambur (carciofi...

Pubblicata il Feb - 27 - 2017

0 Comment

“La patatosa”: base con...

Pubblicata il Feb - 25 - 2017

0 Comment

Articoli recenti

Le tecniche. Zucchine spinose...

Pubblicato il Mar - 12 - 2017

0 Comment

Le tecniche. Stinco di...

Pubblicato il Nov - 20 - 2016

0 Comment

Le tecniche: pectina di...

Pubblicato il Set - 18 - 2016

0 Comment

Le tecniche. Salse: “Verde”...

Pubblicato il Mar - 20 - 2016

0 Comment